Francesco Carraro

Romanziere Inspiratore E Autore Pluripremiato

Francesco Carraro è  nato a Padova il 7 febbraio 1970. Si è diplomato al Liceo Classico ‘Tito Livio’, laureandosi poi in Giurisprudenza e in Scienze della Formazione all’Università di Padova.  Scrittore e avvocato, è  titolare di uno studio legale. Tiene corsi di comunicazione, gestione del tempo, public speaking e sviluppo personale. È editorialista del quindicinale Mondolibero,  del sito di  economia e politica Scenarieconomici.it nonché opinionista televisivo del programma di informazione di Canale Italia ‘Notizie Oggi’.
Nell’ambito della saggistica ha pubblicato, con FrancoAngeli editore, nel 2011  Gestire il proprio tempo – Imparare a pianificare la propria agenda e vivere meglio e, nel 2012,  I nove semi del cambiamento – Trasforma la tua vita con il pensiero e Convincere per vincere – strategie e tecniche di comunicazione persuasiva. Nel 2015 è uscito il libro-intervista, scritto con il giornalista Vito Monaco, Krisiko – sei un  giocatore o  una pedina? La via  d’uscita nel grande  gioco della crisi (con prefazione di Magdi Cristiano Allam) edito dalla casa editrice Il torchio. Nel 2017 ha dato alle stampe il libro Post scriptum – Tutta la verità sulla post verità (con prefazione di Diego Fusaro e introduzione di Pierpaolo Maurizio) sempre edito da Il Torchio.
Ha esordito nella narrativa nel 2011 con la raccolta di racconti mistery Il bacio della cattiva notte per i tipi di Aracne editrice. Sempre con Aracne, nel 2012  ha pubblicato  la raccolta di racconti brevi Giorni minuti. Nel 2012 ha ideato e realizzato un format del tutto nuovo per il mercato editoriale italiano: il libro a puntate no-cost, free e accessibile a chiunque sul web. È nato così il romanzo mistery Il diario dell’apocalisse – cronache della fine divulgato on line gratuitamente tramite il sito www.diarioapocalisse.it. Il successo dell’iniziativa ha portato  all’edizione e-book (Amazon) e cartacea (Aracne editore, 2013). Nel mese di novembre 2014 ha dato alle stampe, con Paralleo45 editore, il romanzo  Il Messaggero. Nel 2016 ha pubblicato il secondo romanzo mistery La Tela di Maya con Aracne.

FORMAZIONE SCOLASTICA E ACCADEMICA

Si diploma presso il Liceo Classico Tito Livio di Padova nel 1989 con il massimo dei voti (60/60). La formazione umanistica ricevuta nel corso degli studi superiori ne segna il carattere e ne influenza le scelte sul piano culturale, ma anche dal punto di vista personale e relazionale. Si laurea in Giurisprudenza nel 1994 con il massimo dei voti (110/110) presso l’Università di Padova. Dopo aver svolto la pratica di cronista per quotidiani locali, ottiene, nel 1995, l’iscrizione all’albo dei giornalisti pubblicisti che mantiene per diciotto anni. L’esperienza maturata sul campo del giornalismo gli consente di assecondare la propria vocazione nei confronti della scrittura e lo costringe a misurarsi con la sfida, tanto importante quanto difficile, dell’espressione scritta. Imparare a scrivere significa confrontarsi con la fatica (improba agli inizi e poi, via via, sempre meno gravosa e più appassionante) di manifestare all’esterno un’idea, un ragionamento, una tesi riducendo al minimo lo scarto tra ciò quanto si voleva dire e ciò quanto si è effettivamente detto. In questo senso, la “scuola” giornalistica rappresenta un’opportunità straordinaria per affinare quelle doti di analisi e di sintesi indispensabili a chi – come l’avvocato civilista – si trova a scrivere quotidianamente per dovere professionale.

GLI STUDI NEL CAMPO DELLA COMUNICAZIONE

Laureato in Scienze della Formazione presso l’Università di Padova nel 2009, ha portato a termine il percorso di basic pratictioner e master pratictioner in programmazione neuro-linguistica. La seconda laurea gli consente di approfondire altre materie (rispetto a quelle di taglio squisitamente giuridico) nel campo della psicologia – in particolare nella sua declinazione cognitivo-comportamentale -, della sociologia e delle scienze della comunicazione: dalla PNL all’analisi transazionale, dalla sociologia delle organizzazioni alla retorica classica. Inizia a tenere corsi di formazione, per privati e aziende, in materie quali la comunicazione assertiva, le tecniche della trattativa, il public speaking, la gestione del tempo, il linguaggio del corpo.

SCRITTORE E AVVOCATO

In che modo l’attività di scrittore si lega a quella principale di avvocato? In tutti i modi possibili e immaginabili. La fusione, e la confusione (in senso buono) tra diritto e letteratura, è una costante nella storia delle professioni liberali e del pensiero universale. Numerosissimi avvocati e giuristi si sono esercitati in passato, e ogni giorno si esercitano, con la letteratura e con la narrativa. Moltissimi tra gli autori, piccoli e grandi, della nostra tradizione letteraria vengono da studi giuridici (iniziati e poi abbandonati oppure interrotti e poi ripresi) e altrettanti giuristi hanno trovato nella scrittura un secondo amore, spesso più fecondo, e profondo, del primo. Un “amore-odio” perfettamente comprensibile dal momento che entrambi (la “disciplina” giuridica e il “disordine” letterario) scaturiscono dal verbo e ad esso fanno ritorno. Nessun altro “mestiere” è più compromesso con il verbo di quello dell’avvocato, se non, forse, proprio quello dello scrittore. O viceversa, poco importa. Fatto sta che ambedue si nutrono della medesima ossessione per la parola, per la sua importanza, per la sua potenza, per la sua magia. Diritto e letteratura come le due facce di una stessa medaglia. Frequentarle entrambe, aiuta.
//libri.francescocarraro.com/wp-content/uploads/2018/07/francesco_carraro_001.jpg

Sii te stesso, tutto il resto è già stato preso.

Oscar Wilde
Ospite d'Onore
Presentazioni In Tutto Il Mondo
  • Festival of Magic And Fantasy
  • London Summer Reading Camp
  • Honorary Guest of National Library
  • Grand Bookstore Opening
Tutti Gli Eventi